Figliomeni: scaricabarile e inefficienze, Tari record

Roma – “In tema di rifiuti e loro raccolta Roma sconta una situazione di grande criticita’ e nonostante le strade sporche, i cassonetti stracolmi, i sacchi dei rifiuti in strada e una differenziata che non decolla, Roma tra le grandi citta’ italiane e’ quella che paga la tariffa Tari piu’ salata, circa 378 euro in media a famiglia. Dopo il danno pure la beffa. Nella Capitale i cittadini sono tartassati perche’ Ama non ha impianti propri per il trattamento e smaltimento, ma anche perche’ e’ indietro di molto nella raccolta differenziata.”

“Molti utenti si sono organizzati per riavere indietro il rimborso della Tari per la mancata raccolta dei rifiuti, ma ora inizia lo scarico delle responsabilita’ tra Ama a Amministrazione grillina, e gli utenti in mezzo nell’attesa di capire chi li rimborsera’ per i disagi subiti. Abbiamo richiesto una seduta di commissione Trasparenza urgente per affrontare la questione, volta a garantire i diritti legittimi dei cittadini e per analizzare le conseguenze che questi indennizzi potrebbero avere sui bilanci di Ama nel caso toccasse alla partecipata pagare. Una citta’ allo sbando con un M5s che continua la sua discesa nel baratro”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.