Quantcast

Figliomeni: una scuola su tre al freddo, ci risiamo

Roma – “Anche quest’anno ci risiamo. Una scuola su tre e’ al freddo, tra caldaie fuori uso o mal funzionanti. Anche l’anno scorso ci siamo interessati di questa situazione al limite a seguito delle lamentele di tanti genitori, che denunciano disagi negli istituti scolastici. Come al solito i collaudi degli impianti di riscaldamento sono partiti in ritardo e questo come era ovvio sta comportando che le caldaie o sono andate in blocco o addirittura non sono partite”.

“Mettiamoci pure che gli infissi delle classi il piu’ delle volte sono vecchi e malandati e quel poco di calore presente viene prontamente disperso. Abbiamo fatto la richiesta di una convocazione alla Commissione Capitolina Scuola, per cercare di far luce su questa situazione che merita di essere risolta prontamente dagli uffici del Simu. Le gravi situazioni meteorologiche infatti non aiutano e non fanno altro che mettere a dura prova la sicurezza e vivibilita’ degli ambienti scolastici, dove bambini e ragazzi sono costretti a fare lezione con piumini e cappottini addosso”.

“Oltre che chiedere al Governo di stanziare le risorse necessarie per modernizzare soprattutto gli infissi delle strutture, chiediamo all’assessore ai Lavori Pubblici di intervenire immediatamente attraverso una verifica immediata di tutte le strutture scolastiche, perche’ non possiamo permettere che dei minori restino al freddo per diverse ore, per l’incapacita’ dell’Amministrazione pentastellata che invece di attivarsi in tempo attraverso una manutenzione regolare si riduce sempre all’ultimo momento per risolvere le diverse criticita’”.

Cosi’ in un comunicato Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.