Fimmg Roma, Corongiu: misure funzionano, pochi casi influenza

Più informazioni su

Roma – Nel Lazio, ad oggi, l’incidenza delle sindromi influenzali e’ pari a 1,37 casi ogni mille assistiti. “E’ uno dei valori piu’ bassi mai registrati nella cinquantesima settimana. Siamo al di sotto della soglia nazionale, pari a 1,9 casi ogni mille, ma in generale per essere dicembre non c’e’ nessuna circolazione virale”. Lo ha detto la presidente della Fimmg Roma, Maria Corongiu, in un colloquio con l’agenzia Dire. Secondo il report Influnet, in Italia nella scorsa stagione in questa settimana il livello di incidenza era pari a 3,5 casi per mille assistiti.

“Lo stesso dato che registravamo anche nel Lazio, anzi ricordo che nel 2017 eravamo quasi al 5 per mille- aggiunge Corongiu- Il merito di questa situazione e’ ascrivibile all’uso di mascherine, al distanziamento fisico e alla maggiore copertura vaccinale. Sono tutte misure che stanno funzionando. La curva decisamente non tende ad alzarsi”.

Da aprile in Italia non sono stati segnalati casi di morbillo e rosolia. “E’ merito dell’isolamento e delle mascherine- continua il presidente della Fimmg Roma- Noi medici di famiglia stiamo rilevando una scarsita’ di malattie infettive di ogni tipo, comprese quelle respiratorie. Bronchiti e tracheiti sono scomparse. Se un paziente oggi ha queste caratteristiche cliniche, e’ probabile che si tratti di Covid”.

Più informazioni su