RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Formula E: Frongia Calabrese presentano piano viabilità per evento 4 aprile

Roma – Questa mattina si è svolto il consueto appuntamento che riunisce i responsabili della mobilità aziendale, imprese e referenti delle scuole del quartiere Eur in un tavolo di confronto con l’Amministrazione capitolina, le realtà territoriali e gli organizzatori di Formula E.

A introdurre l’incontro, svoltosi nella sede del Palazzo dei Congressi dell’Eur gli Assessori allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi cittadini Daniele Frongia e alla Città in Movimento Pietro Calabrese che hanno lasciato la parola ai tecnici di Roma Capitale per la Mobilità, agli organizzatori e a Eur Spa e Rome Convention Group.

L’obiettivo dell’incontro illustrare i principali interventi previsti dal piano della mobilità dell’evento così da consentire l’adozione di misure organizzative che possano contenere il disagio di dipendenti e addetti.

Come lo scorso anno, oltre alle Associazioni di Categoria, alla rete degli operatori economici e alle strutture scolastiche dell’Eur, sono stati coinvolti anche i referenti delle piccole e medie imprese che insistono sul territorio. Al centro del tavolo la condivisione di strategie di impatto della viabilità e mobilità durante l’evento del Rome E-Prix nel giorno 4 Aprile 2020. L’evento sarà preceduto e seguito dalle operazioni di allestimento e smantellamento del circuito che comporteranno la progressiva modifica dell’assetto della viabilità, della sosta e dei percorsi delle linee bus in alcune strade del quartiere.

L’appuntamento con la Formula E è ormai consolidato e Roma si prepara ad accoglierlo nel migliore dei modi, ha detto l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi cittadini Daniele Frongia. L’incontro di oggi, ha proseguito, testimonia l’impegno dell’Amministrazione a creare un’interlocuzione diretta con il territorio al fine di dare il massimo sostegno e contenere i disagi. Il Gran Premio di Formula E contribuisce a diffondere l’immagine della Capitale italiana come destinazione ambìta per eventi sportivi internazionali di portata globale, rappresentando un volano per l’economia della Capitale con ricadute positive anche in termini di sensibilizzazione sul tema della mobilità sostenibile.

Per l’Assessore alla Città in Movimento Pietro Calabrese anche quest’anno l’Amministrazione ha lavorato a stretto contatto con gli organizzatori per ridurre al minimo i disagi alla cittadinanza durante il periodo del Gran Premio. Grazie all’incontro con le imprese, che lavorano nel quartiere, Roma Capitale ha illustrato i cambiamenti che interesseranno l’area, i percorsi alternativi e i nuovi schemi di circolazione. Secondo l’Assessore il piano di mobilità è stato frutto di un lavoro di squadra, reso possibile grazie anche alla sinergia e al confronto con aziende e territorio.

Invariato il tracciato di gara di 2,8 km tra Via Cristoforo Colombo e il Palazzo dei Congressi. L’area è stata suddivisa in due anelli, uno più interno ed uno più esterno al circuito di gara nei quali è prevista la chiusura totale al transito veicolare e parziale al transito pedonale. Resta invece interdetto l’accesso all’area del Paddock di Piazza dell’Industria, per tutto il periodo dal 23 Marzo al  9 Aprile.

Di seguito il dettaglio delle restrizioni alla circolazione.

Da Giovedì 2 Aprile dalle ore 20.30 a Lunedì 6 Aprile alle ore 05.30 è vietato il transito veicolare nei due anelli più esterni, mentre è consentito l’ingresso pedonale a tutti. Per i soli tratti del circuito fuori da Via Cristoforo Colombo e Via delle Tre Fontane (Viale Asia, Via Stendhal, Piazzale Kennedy, Viale dell’Industria, Viale dell’Agricoltura e Viale della Civiltà del Lavoro) la chiusura partirà alle 16.00 sempre del 2 aprile.

Sabato 4 Aprile dalle ore 05.30 alle ore 20.30 permane il divieto di transito veicolare ed è consentito esclusivamente l’accesso pedonale a tutti nell’anello più esterno e soltanto ai possessori di titolo di accesso valido per l’anello più interno.

Da Sabato 4 Aprile dalle ore 20.30 a Lunedì 6 Aprile alle ore 05.30 è vietato il transito veicolare in entrambi gli anelli e consentito l’ingresso pedonale a tutti in entrambi gli anelli.

Anche quest’anno, visto l’atteso impatto sulla mobilità privata, saranno attivati tutti i canali di comunicazione con i diversi soggetti coinvolti: ANAS e Autostrade per avvisare già sul GRA e sulle autostrade in penetrazione a Roma delle chiusure, WAZE per instradare gli utenti su itinerari alternativi a via Cristoforo Colombo.