Quantcast

Forte Portuense, intesa tra Roma Capitale, Adm e Demanio per riqualificazione foto

Roma – Nell’ambito del tavolo tecnico convocato presso il Provveditorato alle OO.PP. di Roma per l’attuazione di interventi di riqualificazione dei siti fortificati sul campo trincerato di Roma (forti), in occasione delle celebrazioni per i 150 anni di Roma Capitale, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha manifestato la volonta’ di acquisire in uso governativo uno dei 15 forti siti sul territorio del Comune di Roma e in particolare l’immobile denominato “Ex Forte Portuense”, attualmente in uso all’Amministrazione Capitolina, per la realizzazione, a propria cura e spese, di un intervento di riqualificazione e ristrutturazione al fine di utilizzarlo per finalita’ culturali.

L’Amministrazione Civica, nell’ambito dei predetti incontri, ha condiviso la significativa valenza della finalita’ di recupero prospettata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli; successivamente, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha chiesto all’Agenzia del demanio la disponibilita’ a formalizzare al piu’ presto un Protocollo d’intesa finalizzato ad attuare i citati interventi di riqualificazione e ristrutturazione dell’immobile in argomento.

L’Agenzia del Demanio, nel prendere atto delle esigenze istituzionali espresse dall’Amministrazione, si e’ resa disponibile a concordare i termini di un’intesa finalizzata a soddisfare i fabbisogni rappresentati mediante l’assegnazione in uso governativo del bene in parola; l’Amministrazione Civica, quindi, ha manifestato il proprio assenso alla riconsegna dell'”Ex Forte Portuense” all’Agenzia del Demanio per la contestuale assegnazione dello stesso in uso governativo alla predetta Amministrazione ai fini dell’avvio del progetto di riqualificazione.
Il Protocollo prevede che ADM provveda, con fondi propri, alla ristrutturazione in toto del Forte Portuense, con uso dello stesso per proprie attivita’ museali e laboratori chimici, anche in relazione alla riorganizzazione degli uffici dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sul territorio di Roma.

Gli ambienti ristrutturati del Ex Forte Portuense ospiteranno, inoltre, laboratori multimediali, adatti ai giovani, dove gli stessi potranno sperimentare le specifiche tecniche per il riconoscimento dei prodotti contraffatti. I laboratori saranno gestiti direttamente dal personale ddi ADM che ogni giorno si prodiga, con sistemi altamente sofisticati, nella ricerca di materiali contraffatti.

Ci saranno sale espositive in cui saranno previste, anche, mostre temporanee e conferenze su tematiche sociali per la salute e la sicurezza.
Tutte le aree esterne saranno opportunamente bonificate e sistemate a parco.

Gli ampi spazi esterni, di pertinenza del Forte, saranno resi disponibili a titolo gratuito ai fruitori secondo gli orari dei parchi pubblici capitolini. La Piazza d’Armi sara’ messa a disposizione per eventi organizzati da Roma Capitale previo specifici accordi con ADM. Sara’ presente, inoltre, un punto ristoro e un’area relax.

La realizzazione del Museo della Contraffazione delle Dogane e dei Monopoli contribuira’, pertanto, oltre al ripristino di un bene dello Stato, a una riqualificazione dell’intero territorio del quartiere Portuense, contribuendo per la cittadinanza allo sviluppo socio – culturale. Gli spazi esterni, inoltre, bonificati e riqualificati, diverranno punto di riferimento per tutti gli abitanti del quadrante di questo territorio di Roma.

“È volonta’ di ADM riconsegnare al Patrimonio dello Stato un immobile, prerogativa per un uso della cittadinanza, caratteristico e tipico di un’epoca storica, e importante per la Citta’ di Roma” afferma il Direttore Generale Minenna.

“La realizzazione del progetto di riqualificazione dell’Ex Forte Portuense consentira’ di ridare la vita a uno spazio importante per Roma e i suoi cittadini. Voglio ringraziare l’Agenzia delle Dogane e Monopoli per avere manifestato la volonta’ di acquisire questo immobile e l’Agenzia del demanio per avere formalizzato il Protocollo d’intesa che rendera’ tutto questo possibile”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.