Funivia Eur Magliana-Villa Bonelli, Giunta Comunale approva progetto fattibilità

Roma – Via libera della Giunta capitolina al progetto di fattibilita’ tecnico-economica della funivia Eur Magliana-Villa Bonelli. Un’opera strategica per il quadrante sud della citta’, che consentira’ un collegamento diretto e veloce tra la stazione Eur Magliana della Roma Lido e della linea B con la stazione di Villa Bonelli della ferrovia Fl1 Orte-Fiumicino.

Prevista una terza stazione intermedia al servizio del quartiere della Magliana, in prossimita’ di piazza Certaldo. Il tempo di percorrenza tra i due capolinea della funivia e’ di 4 minuti e mezzo. L’impianto permettera’ di trasportare fino a 3.000 passeggeri l’ora per senso di marcia. Cosi’ in una nota il Comune di Roma.

“Grazie a quest’opera miglioriamo e velocizziamo i collegamenti fra l’aeroporto di Fiumicino e la zona dell’Eur, a beneficio anche dei residenti e lavoratori dei quartieri Portuense e Magliana, che saranno serviti dalle stazioni di Villa Bonelli e Certaldo.”

“Il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha gia’ riconosciuto uno stanziamento di 30 milioni di euro per la realizzazione del nostro progetto che prevede anche interventi di riqualificazione”, dichiara la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

“Nostro obiettivo e’ rendere la funivia una componente intermodale e sostenibile del trasporto pubblico di superficie, uno strumento per ricucire i collegamenti tra diverse zone della citta’.”

“Questa funivia garantira’ inoltre una valida alternativa all’auto privata in una zona che attualmente e’ molto congestionata, con un notevole risparmio di tempo per gli utenti: ci vorranno solo 4 minuti e mezzo per arrivare da Villa Bonelli ad Eur Magliana e solamente 2 minuti e mezzo da piazza Certaldo alla stazione della metro”, aggiunge l’assessore alla Citta’ in Movimento, Pietro Calabrese.

Il progetto include anche opere complementari quali: un percorso pedonale parzialmente meccanizzato tra la stazione della funivia e la stazione ferroviaria di Villa Bonelli; un parcheggio di scambio per circa 210 posti auto; un sovrappasso ferroviario pedonale e ciclabile.