Furlan: spesso Stato assente sia in periferie ma anche centro città

Roma – “Ci troviamo di fronte alla morte di una giovane vita e questo e’ del tutto inaccettabile. Purtroppo soprattutto nelle grandi citta’ abbiamo delle zone dove lo Stato sembra non esserci. Questo vale per le periferie ma anche, spesso per i centri storici. E’ evidente che il tema della sicurezza e’ fondamentale e va affrontato”. Lo ha detto a margine di un evento a Roma, il segretario nazionale della Cisl, Annamaria Furlan a proposito della morte di Desiree Mariottini in uno stabile occupato a San Lorenzo.

“In particolare le cittadelle universitarie- ha aggiunto Furlan- dove i nostri figli crescono, dovrebbero essere un fiore all’occhiello per la preparazione e formazione dei giovani. Questo tema deve essere assunto in modo particolare dal Comune di Roma ma anche dal resto del Paese, come una questione fondamentale”.