Genitori Cem a Asl e Regione: nostro organico all’osso

Più informazioni su

Roma – Sulla stessa linea si schiera Marcello De Masi, direttore Uoc servizio Igiene e Sanita’ Pubblica della Asl Roma 3, che ascoltato in commissione, aggiunge: “Quotidianamente gli uffici della Asl monitorano la situazione del Cem. Chiediamo conto ogni giorno dei turni degli operatori. Il numero dell’organico, secondo valutazioni fatte dalla Asl e dalla Regione Lazio, garantisce a oggi efficienza. Ci sono state segnalate carenze di personale e per questo siamo sempre aperti al confronto”, puntualizza.

Passando poi al tema Covid-19, prende invece la parola Luisa Mango, direttore sanitario Cem: “Siamo stati costretti ad aprire un reparto Covid all’interno del Cem e siamo stati sempre trasparenti con le famiglie dei nostri ospiti, ma spesso i genitori hanno alzato muri. Dobbiamo recuperare la fiducia perduta, ma Croce Rossa e Cem hanno sempre agito con trasparenza, comunicando il numero del personale presente ogni giorno e gli spostamenti di reparto delle persone disabili”.

Picchia duro, invece, Umberto Gialloreti, presidente della Consulta cittadina permanente per i problemi delle persone disabili: “Sentendo Croce Rossa e il direttore sanitario della struttura sembra vada tutto bene, di fatto il personale e’ ancora in appalto e Croce Rossa ha debiti milionari nei confronti del Cem. Inoltre, se la situazione e’ realmente sotto controllo- conclude e pone una domanda- mi spiegate perche’ Regione e Asl non hanno ancora provveduto a vaccinare gli operatori sanitari e i pazienti presenti nella struttura?”.

Più informazioni su