Giannini: città brucia e Raggi immobile come Nerone, Roma senza controllo

Roma – “Esprimiamo preoccupazione per l’incendio divampato questa notte all’interno di un’area che ‘ospitava’ una discarica abusiva nel quadrante a Est della Capitale. Ancora una volta, a pagare sono i residenti di quel versante che gia’ ne avevano denunciato la pericolosita’ e che, in queste ore, per l’incapacita’ dell’amministrazione capitolina, sono costretti a respirare fumi tossici”.

“Lo scorso mese di febbraio erano stati messi i sigilli in quella zona -spiega Giannini-. L’incendio di stanotte si sarebbe potuto evitare se la nostra sindaca avesse ordinato di effettuare una immediata bonifica dell’intera area. O forse dormiva sonni tranquilli per via del vicino campo nomadi dove gia’ puntualmente si registrano roghi tossici?. In citta’ esistono numerose discariche abusive potenzialmente pericolose che la giunta pentastellata puntualmente ignora. La citta’ va a fuoco e la Raggi resta impassibile come Nerone”. Cosi’ in un comunicato il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini.