Giannini: diatribe ridicole Pd-M5S, ora ruspe

Roma – “Il botta e risposta a cui abbiamo assistito oggi tra i 5 Stelle e il Pd sulla gestione e messa in sicurezza del campo rom di Castel Romano, fa sorridere. Prima fanno inciuci dal governo alla Regione, ipotizzano addirittura un’alleanza per le prossime amministrative romane, poi se le danno di santa ragione. Delle due l’una: o proprio mal si sopportano e quindi non sono in grado di collaborare tra loro, oppure credono che continuando a giocare a ping pong tra loro sulla pelle dei cittadini alla fine porti a qualche risultato. Ieri per la questione rifiuti, oggi per quella sicurezza e nomadi, domani chissa’”.

E’ quanto dichiara Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega, in una nota. “La verita’- aggiunge- e’ che sia la Raggi che Zingaretti non sono riusciti a sgomberare un solo campo rom dal loro insediamento a oggi. Tentare di chiudere i ‘recinti’ come hanno proposto oggi i 5 Stelle quando i buoi sono gia’ scappati, non e’ nient’altro che l’ennesima brutta figura da parte di chi malgoverna la citta’ dal 2016. Piu’ che le barriere, la Lega, tra meno di un anno, si presentera’ con le ruspe”.