RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Giro: “La cultura a Roma vivrà un 2012 decisivo” foto

Più informazioni su

«Nonostante gli effetti della crisi economica e finanziaria europea, la cultura a Roma vivrà un 2012 decisivo. L’appuntamento cruciale sarà il restauro integrale del Colosseo che partirà in autunno con i primi cantieri e si concluderà entro il 2013. Il restauro fortemente voluto dal sindaco Alemanno interesserà la facciata nord, quella sud, i sotterranei, gli ambulacri del primo e secondo ordine, tutti gli impianti, anche quelli di videosorveglianza, la nuova illuminazione e la realizzazione di un nuovo centro servizi in cui collocare tutti i servizi come la biglietteria e il book-shop, attualmente situati all’interno del Colosseo, in una sede dunque del tutto impropria. I lavori sono resi possibili dalla sponsorizzazione promossa dalla Tod’s spa di Diego Della Valle di 25 milioni di euro. Altro cantiere in procinto di partire è quello per il restauro del complesso monumentale antico e medievale di Santa Maria Nova che diventerà la porta di accesso dalla antica via Appia della splendida Villa dei Quintili, interamente restaurata e valorizzata in questi due anni e set cinematografico in questi giorni per l’ultimo film di Woody Allen. La spesa prevista è di 2 milioni di euro all’interno del cronoprogramma del Commissario per l’area archeologica di Roma Roberto Cecchi. Altra operazione che partirà dopo l’estate è la valorizzazione dell’Arsenale pontificio a Trastevere, proprietà del nostro ministero, già consolidato l’anno scorso e ora in fase di restauro integrale e di allestimento con fondi della Direzione regionale del Mibac ai quali si aggiungeranno quelli previsti dalla giunta Polverini per accogliere il Museo Zeffirelli, un progetto promosso dalla Fondazione dedicata al grande maestro e dalla Regione Lazio. Il costo previsto è di circa 9 milioni di euro e i primi risultati si vedranno già alla fine del 2012. Sempre con il concorso della Regione partirà entro l’anno un grande progetto di valorizzazione del tempio di Ercole vincitore a Tivoli. Concluso il restauro dell’anfiteatro inaugurato il giugno scorso dal ministro Galan e da Renata Polverini, ora dovremo consolidare, restaurare e valorizzare il cosiddetto dado industriale interno all’area archeologica del Tempio dove alla fine dell’800 venne costruita una centrale elettrica e una cartiera oggi in disuso. Per questa operazione il ministero e la regione Lazio prevedono una spesa complessiva di 10 milioni di euro che darà un impulso molto forte alla nascita del polo turistico tiburtino che metterà a sistema villa d’este, villa gregoriana, villa adriana e il tempio di ercole vincitore con un biglietto unico e un sistema di navette per lo spostamento da un sito ad un altro dei visitatori. Il Polo tiburtino avrà il suo centro servizi nella Rocca Pia già interamente restaurata dal ministero in questi anni. Tornando nella Capitale nel 2012 si concluderà il restauro di palazzo Barberini, con le facciate posteriori e quelle su via barberni. Con questo ultimo cantiere il palazzo è stato completamente restituito alla sua originaria bellezza quella concepita da Maderno, Bernini e Borromini. Queste sono solo alcuni interventi previsti per il 2012 che vedrà anche il grande evento dell’illuminazione permanente dei percorsi a terra al Foro Romano che sarà finalmente visitabile anche di sera». Lo dichiara, in una nota, il sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro. (omniroma.it)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.