Quantcast

Globe Theatre, gli occupanti: incontreremo Ministeri Cultura e Lavoro

Roma – “Il ministro Franceschini ci ha appena comunicato che il 22 aprile alle 15 ci incontreremo con il ministero della Cultura e il ministero del Lavoro. Penso che a distanza di un anno questo sia un primo risultato politico della nostra lotta”. Lo ha annunciato un lavoratore dello spettacolo durante una assemblea al Globe Theatre che questa mattina e’ stato occupato da un gruppo di lavoratori e lavoratrici dello spettacolo.

All’assemblea sta assistendo anche lo stesso ministro Dario Franceschini che a sorpresa si e’ recato al teatro di Villa Borghese e si e’ seduto insieme agli altri partecipanti. Uno degli organizzatori dell’occupazione ha spiegato che “alle otto di questa mattina siamo entrati in questo spazio e abbiamo aperto questa agora’ che vuole essere un terreno di confronto tra lavoratori e lavoratrici che in questo anno hanno condiviso un percorso.”

“È una esigenza di tanti e tante che sono stanchi di essere sfruttati e precari e di vivere con le briciole. Vogliamo che questo luogo di discussione possa abbracciare anche altre categorie di lavoratori”.

A proposito delle chiusure dei luoghi di cultura e di spettacolo ha spiegato che “vedere chiusi tanti spazi culturali e’ un danno non solo per noi, ma per la collettivita’, e in questo deserto si generano i mostri. Abbiamo il diritto e il dovere di alzare la voce e fare azioni forti come queste, ma abbiamo anche la necessita’ di confrontarci e tracciare scenari possibili”.