RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Grancio: misure contro povertà inefficienti senza potenziamento servizi sociali

Roma – “Le misure contro la poverta’ che il governo nazionale si appresta a varare rischiano di essere inefficaci nella Capitale se non si potenzia la rete dei servizi sociali del Comune sui quali si fondano gli accertamenti sulle persone in stato di necessita’ e la costruzione dei percorsi individuali che devono condurre al completo reinserimento lavorativo e sociale”. Lo dichiara Cristina Grancio, capogruppo del Misto in Assemblea capitolina, rivolge oggi un appello alla sindaca Virginia Raggi e all’assessora ai Servizi Sociali, Laura Baldassarre, in vista dei provvedimenti di rilievo nazionale che introdurranno il reddito di cittadinanza.

“A Roma- commenta la consigliera- e’ necessario riorganizzare la rete dei Centri di Orientamento al Lavoro e potenziare il coordinamento fra i servizi sociali dei Municipi e i Centri per l’Impiego che saranno la base operativa principale del reddito di cittadinanza. La crisi economica- conclude Cristina- ha fortemente accentuato i fenomeni di poverta’ ed esclusione, in particolare nelle periferie della nostra citta’”.

“L’Assemblea capitolina deve discutere al piu’ presto dell’attuale stato organizzativo dei servizi sociali, stanziare risorse per l’adeguamento delle sedi e per il potenziamento e la formazione del personale, in assenza delle quali i Municipi saranno impreparati a supportare adeguatamente l’applicazione del reddito di cittadinanza”.