Quantcast

Grancio: propaganda finita, restano rifiuti da scaricabarile

Roma – “Roma, che puntava all’autonomia sul tema rifiuti e’ diventata invece succube della propaganda politica e dell’immobilismo istituzionale di Comune e Regione, in un gioco al massacro in cui gli unici a perdere sono stati i cittadini di tutta l’area metropolitana”.

“Dopo la chiusura della discarica di Malagrotta era doveroso che Comune e Regione in sintonia predisponessero un piano dei rifiuti in modo da scongiurare lo spettro dell’emergenza sanitaria. I sindaci dell’area metropolitana, a cui do il mio sostegno oggi hanno ben rappresentato la drammaticita’ del momento”.

“Se non ci sara’ capacita di governo e di dialogo non rimarra’ altro che il commissariamento da parte della Regione. Restiamo in attesa del piano industriale di Ama che a tutt’oggi non e’ stato presentato”. Cosi’ Cristina Grancio, presidente del Gruppo Misto in Assemblea capitolina relativamente alla seduta odierna del Consiglio comunale.