Quantcast

Grassi: Pnrr, occasione mancata per Roma

Più informazioni su

    Grassi: Pnrr, occasione mancata per Roma –

    «Roma continua a subire il danno di avere una Sindaca incapace di chiedere e di porre con autorevolezza un progetto all’attenzione del Governo italiano». È quanto dichiara il presidente del Movimento civico Roma Sceglie Roma, Raimondo Grassi (nella foto).

    «Il Piano nazionale di ripresa e resilienza, infatti – continua Grassi – ha ignorato la Capitale d’Italia, dandole un contentino nel capitolo definito “Caput Mundi” di appena 500 milioni di euro di risorse, che rappresentano una cifra modesta per i bisogni sempre più urgenti della città e per il suo rilancio, osservando per altro quanta importanza è stata data dal Pnrr a capitoli quali l’economia circolare, la transizione ecologica, la riqualificazione delle periferie, gli investimenti nella cultura e nella digitalizzazione».

    «A causa dell’imminente campagna elettorale Roma – spiega Grassi – rischia di pagare un prezzo altissimo per la mancanza di fondi destinati a opere che sono irrinunciabili per la città, quali il prolungamento delle linee Metro A e B l’implementazione del trasporto di superficie e il recupero e la rigenerazione di aree dismesse e soprattutto l’impossibilità di recuperare il fiume Tevere, straordinaria risorsa ambientale e sociale per Roma».

    «Come cittadini romani chiediamo al presidente Draghi – conclude Grassi – di rivedere sia il capitolo delle risorse destinate alla città sia l’inserimento della riforma della governance all’interno del capitolo delle riforme strutturali, atteso che dopo aver perso il treno delle Olimpiadi a causa della miopia della stessa raggi, la Capitale oggi viene tagliata fuori da quella che può essere un’unica straordinaria occasione di ripresa e di rilancio per la città che ad oggi è stata trattata come una qualunque cittadina di Provincia, malgrado la definizione di Caput Mundi che lascia perplessi in proporzione alle somme destinate».

    Più informazioni su