Quantcast

Grassi (RsR) propone l’ispettore civico territoriale

Più informazioni su

    Grassi (RsR) propone l’ispettore civico territoriale –

    «Un servizio di almeno 300 volontari, 20 per Municipio, sparsi su tutto il territorio cittadino e che in tempo reale comunicano, attraverso un app collegata con una centrale operativa, ogni eventuale disservizio, dai rifiuti ai trasporti, dall’illuminazione, al parcheggio abusivo, alle buche e perfino a episodi di microcriminalità». A proporlo è il presidente del Movimento civico Roma Sceglie Roma, Raimondo Grassi.

    «Lo abbiamo chiamato – continua Grassi – ispettore civico territoriale (Progetto Tic) nominato direttamente dal Sindaco a titolo gratuito. Delle vere e proprie sentinelle cittadine che monitorano il territorio dove abitano e vivono, dando immediata informazione agli organi centrali del Campidoglio. Una rete che possa migliorare il sentiment della città e contemporaneamente porre rimedio a tutta una serie di problematiche urgenti come rimuovere dei rifiuti ingombranti o tappare una buca pericolosa».

    Più informazioni su