Guadagno: per ripartenza teatri tavolo permanente

Roma – “Nella seduta della Commissione Cultura di oggi abbiamo riunito i rappresentanti del settore teatrale per fare il punto sulla situazione e sulla prospettiva della graduale riapertura. Abbiamo ascoltato dai diretti interessati quali sono le criticita’, anche sui protocolli in corso di definizione per riprendere gli spettacoli garantendo la sicurezza del pubblico e dei lavoratori. Sosterremo la proposta di aprire un tavolo tecnico permanente per approfondire e trovare soluzioni concrete per promuovere la ripartenza del settore”. E’ quanto fa sapere su Facebook il presidente della commissione cultura del Comune di Roma, Eleonora Guadagno.

“Sul piano nazionale servono fondi dal Governo per affrontare questa emergenza- spiega- Roma Capitale, a causa della crisi, dovra’ fare a meno delle entrate provenienti dalla tassa di soggiorno, molte delle quali venivano impiegate nel nostro bilancio culturale. Abbiamo un dialogo aperto con l’esecutivo e con il ministro Franceschini. In ogni caso avanzeremo alla Giunta capitolina la richiesta di valutare un’integrazione delle risorse destinate al settore culturale. Sulla tassazione siamo vincolati alle scelte che saranno fatte a livello nazionale. Per quel che ci compete stiamo lavorando sull’Osp, daremo massima disponibilita’ per l’utilizzo di spazi esterni e pubblici e faremo il possibile per venire incontro alle esigenze degli operatori”.

“Altro tema su cui cercheremo di incidere e’ la sburocratizzazione e l’utilizzo dell’autocertificazione per sveltire al massimo la durata dei procedimenti e dei pagamenti dovuti da Roma Capitale- aggiunge- Guadagno- Rispetto ai bandi in corso, o previsti per quest’anno soprattutto nell’immediato per la stagione estiva gli operatori hanno espresso preoccupazione sulla copertura dei costi, vista la scarsa liquidita’ prevedono di disporre, prospettiva che condividiamo.”

“Nell’ambito del nuovo Regolamento per la concessione di contributi a sostegno delle attivita’ culturali avevamo gia’ innalzato la percentuale di copertura, ma visto l’attuale periodo di difficolta’, valuteremo se e’ possibile innalzare ancora la percentuale del contributo al 95%. Ringraziamo per essere intervenuti a questo, che intende essere il primo di una serie di incontri, i rappresentanti di Unione Teatri Chiusi (UTC), AGIS Lazio, SLC-CGIL, UIL, Fistel CISL, Coordinamento della spettacolo dal vivo Regione Lazio a cui aderiscono circa 70 realta’ Pac – performing art center, C.re.S.Co Lazio, Unione Teatri Romani UTR e Confcommercio Cultura”.