Quantcast

Guadagno: risorse e personale per centri formazione e scuole d’arte

Roma – “Vogliamo valorizzare i Centri di Formazione Professionale (Cpf) e le Scuole d’Arte e dei Mestieri gestiti da Roma Capitale e garantire la continuita’ del servizio che offrono, pur operando in condizioni di grande difficolta’, per carenza di personale e risorse”. Cosi’ in una nota la consigliera M5S, Eleonora Guadagno, presidente della commissione capitolina Cultura.

Guadagno poi spiega: “In Assemblea Capitolina ieri abbiamo approvato all’unanimita’ una mozione per affrontare gli atavici problemi di natura giuridica e gestionale che affliggono queste strutture.”

“I Centri di Formazione Professionale sono gli unici a garantire un’offerta formativa pubblica per ragazzi ancora nella fascia dell’obbligo, in contrasto alla dispersione scolastica, e giovani con disabilita’.”

“Lo stesso vale per le Scuole d’Arte e dei Mestieri che offrono invece corsi per adulti. Nonostante queste fondamentali funzioni sociali, hanno patito il protrarsi decennale di disfunzioni e trascuratezza, acuito dalle modifiche al quadro normativo, dall’aumento dei costi di gestione e dalla progressiva riduzione del personale in servizio”.

“Per non interrompere i corsi- aggiunge Guadagno- e’ stato stipulato un accordo triennale con Citta’ Metropolitana, che assicura la presenza di docenti esterni ma che, oltre a rappresentare un costo aggiuntivo, ormai e’ in scadenza. Proponiamo quindi di creare un’istituzione pubblica dei Cpf, che gestisca autonomamente il reperimento del corpo insegnanti.”

“Si possono considerare anche altre alternative, dalla creazione di un Albo degli Operatori della formazione professionale alla modifica dei contratti di lavoro in essere, dall’indizione di nuovi concorsi alla riapertura di vecchi ruoli per la figura di Insegnante scuole serali, attualizzata in Insegnante di arte e mestieri”.

“La mozione- prosegue la consigliera capitolina- chiede alla Giunta e alla Sindaca di costituire un tavolo tra i diversi livelli istituzionali per sburocratizzare e semplificare l’organizzazione e valutare la possibilita’ di chiedere alla Regione Lazio la gestione diretta dei finanziamenti. E’ poi necessario procedere alla manutenzione delle sedi, assegnando le risorse necessarie ai Municipi che devono prendere in carico questa attivita’.”

“Va infine riconosciuta una copertura finanziaria per i servizi di guardiania, pulizia e messa in sicurezza, equiparando i Centri di Formazione Professionale e le Scuole di Arti e Mestieri ai nidi e alle materne capitolini, in modo da garantire lo stesso trattamento, soprattutto in questo momento di emergenza Covid”. “Il nostro obiettivo finale- conclude Guadagno- e’ tutelare e valorizzare la formazione pubblica, sostenendo il rafforzamento e la riqualificazione di queste realta’”.