Quantcast

Gualtieri: pulizia e manutenzione città se sindaco subito

Roma – Liberare Roma dai rifiuti e fare ripartire la manutenzione della città. Sono le due urgenze su cui immediatamente lavorerà Roberto Gualtieri se diventerà il sindaco di Roma.

Nel corso di un’intervista all’agenzia Dire, il candidato del centrosinistra al Campidoglio ha spiegato che “bisognerà subito ripulire la città, perche è scandaloso e vergognoso che la Capitale sia così sporca. E poi deve ripartire un’attività di manutenzione, che è ferma. Adesso si stanno facendo delle ‘romanelle’, tappando le buche, ma non è molto intelligente, perché dopo pochi mesi si riproporrà lo stesso problema”.

Andando nel dettaglio, per togliere l’immondizia “dobbiamo dotare Ama di maggiore capacità di stoccaggio, perché la soluzione impiantistica per la chiusura del ciclo dei rifiuti con gli di trattamento richiederà del tempo. Con questi siti si riuscirà a trattenere i rifiuti in attesa di uno sbocco. Ama non li ha e quindi i siti di stoccaggio sono diventate le strade. Questa è una cosa da fare immediatamente”.

Un altro intervento “urgentissimo è quello sulla pianta organica del Comune per rafforzare alcune funzioni, ad esempio la manutenzione, che devono ripartire rapidamente”, ha aggiunto Gualtieri.

“Altrimenti abbiamo questa situazione paradossale, che mi ha fatto rizzare i capelli in testa, per cui il bilancio di Roma ha un avanzo primario, cioé soldi che ci sono ma non si riesce a spendere. Con gli interventi giusti si può partire immediatamente e fare funzionare la città per poi realizzare una strategia di sviluppo sostenibile per l’occupazione e la coesione”.