Quantcast

Hospice Villa Speranza: in dono Gerbera, fiore simbolo cure palliative

Più informazioni su

Roma – “Ringraziamo i promotori della Giornata, perché diffondere la cultura del sollievo dalla sofferenza ha una grande importanza civile e sociale. Aggiungo che, sebbene la Giornata Nazionale del Sollievo sia stata istituita da 20 anni, è necessario un impegno ancora maggiore per accrescere la consapevolezza nelle persone di tutte le età”.

È questo il cuore del messaggio del Presidente di Gemelli Medical Center, Avv. Pier Francesco Meneghini, in occasione della XX Giornata del Sollievo, promossa da Fondazione Nazionale “Gigi Ghirotti”, Ministero della Salute e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

“Ogni anno a Villa Speranza, il Centro di Cure Palliative di Gemelli Medical Center (GMC) S.p.A. S.B. (Università Cattolica del Sacro Cuore), celebriamo il Sollievo con iniziative di sensibilizzazione e solidarietà per promuoverne la cultura a favore di chi è nella prova del dolore, malati inguaribili e persone care.”

“Lo spirito della Giornata, infatti, coincide anche con la missione delle cure palliative, fatte di vicinanza, sostegno e attenzione verso tutte le condizioni che provocano sofferenza fisica, psicologica e spirituale”.

“Durante il lungo e difficile periodo della pandemia- prosegue Meneghini- il nostro personale sanitario ha continuato a offrire ai 120 pazienti assistiti a domicilio una presenza giornaliera costante e, per i 30 ricoverati a Villa Speranza, è stato attivato il progetto #VideochiAMIAMOCI, un servizio di videochiamate con l’assistenza della nostra psicoterapeuta, finalizzato a tenere viva la comunicazione e molto apprezzato sia dai pazienti che dai loro cari, che non potevano accedere alla struttura a causa delle restrizioni imposte. Oggi, a causa del perdurare del Covid-19, non possiamo organizzare i consueti eventi dedicati.”

“Pertanto, per celebrare la XX Giornata Nazionale del Sollievo, insieme al Direttore generale Paolo Favari e a tutta la comunità curante di GMC, offriremo ai nostri pazienti un menù speciale per la colazione e una gerbera, fiore simbolo dell’iniziativa, accompagnato da un messaggio da parte di tutto il nostro staff”.

Più informazioni su