Quantcast

IC Pallavicini, rientro più sicuro con test salivari

Più informazioni su

Roma – Zaini sulle spalle e mascherina a nascondere l’emozione del primo giorno. Gli alunni più estroversi scherzano con i compagni, i più timidi stringono le mani di mamma e papà fino al suono della campanella. È il primo giorno di scuola e all’istituto comprensivo ‘Guglielmo Pallavicini’ di Roma le paure dello scorso anno sono accompagnate da una nuova serenità.

L’Istituto, infatti, è stato individuato dalla ASL Roma 2 come scuola sentinella per partecipare alla campagna di screening che prevede tamponi molecolari salivari per gli alunni che vorranno aderire su base volontaria, con il consenso delle famiglie. I test molecolari salivari saranno eseguiti ogni 15 giorni, su un campione di oltre mille studenti, divisi tra scuola primaria e secondaria di primo grado.

“Sicuramente questa misura ci permette di ripartire con più sicurezza- commenta alla Dire Alessandro Di Iorio, vicepresidente e referente Covid dell’istituto- lo scorso anno è stato molto difficile. Abbiamo avuto molti positivi sia tra gli alunni che tra gli insegnanti. Ora con lo screening e i vaccini siamo più sereni. Il tasso di adesione alla campagna è alto, e quasi tutti i docenti si sono vaccinati. Quest’anno abbiamo gli strumenti per essere molti più tranquilli”.

La campagna inizierà domani con le classi terze e si estenderà poi a tutto il plesso nel corso dell’anno. Il campione di saliva, raccolto dalle famiglie tramite un apposito kit, verrà consegnato nei punti di raccolta e analizzato poi dal laboratorio del Pertini. Gli esiti saranno comunicati con una mail dalla ASL alle famiglie degli alunni che hanno partecipato alla campagna.

“Questa iniziativa ci fa sentire più sicuri- spiega un genitore- Mio figlio si è anche vaccinato, ma ovviamente il fatto che vengano testati ci fa affrontare quest’anno con più serenità”. Alle 9 davanti la scuola è il turno di ingresso delle classi prime. “Per i nostri figli la campagna non è ancora iniziata- spiegano delle mamme- ma appena avremo la possibilità parteciperemo senza dubbio”. (Agenzia Dire)

Più informazioni su