Quantcast

IC Regina Elena, tamponi gratuiti per studenti e professori

Roma – Screening a tappeto per gli studenti e il personale docente. È quello che chiedono le scuole italiane in vista del prossimo anno scolastico ed è quello che hanno messo in atto la Società italiana di pediatria (Sip), l’Opbg, l’Istituto di Ortofonologia(IdO) e la Fondazione MITE all’istituto ‘Regina Elena’ di Roma già a partire dal settembre 2020.

Il progetto ‘A tutela dello studente, per una scuola sicura’ ha permesso di individuare subito i casi positivi, isolarli e continuare così a svolgere la didattica in presenza.

I risultati dell’iniziativa verranno presentanti domani, alle 17.30, in una videoconferenza online che vedrà la partecipazione della dirigente scolastica Rossella Sonnino; di Federico Bianchi di Castelbianco, psicoterapeuta dell’età evolutiva e direttore dell’Istituto di Ortofonologia di Roma (Ido); Alberto Villani, responsabile Unità Operativa Complessa Pediatria Unità di Ricerca Patogenesi e Terapie Innovative in Infettivologia del Bambino Gesù di Roma; Carlo Federico Perno, direttore UOC microbiologia e diagnostica immunologica dell’Ospedale Pediatrico IRCCS Bambino Gesù; Teresa Mazzone, pediatra e coordinatrice del Progetto di prevenzione e Sabrina Alfonsi, presidente del I Municipio.

“Il progetto è partito a settembre e ha coinvolto tutti: alunni, docenti e personale con l’obiettivo di rendere la scuola il più possibile libera dal Covid con una prevenzione primaria che potesse controllare l’evolversi della situazione sanitaria- ha spiegato all’agenzia Dire la dirigente dell’Ic ‘Regina Elena’ Rossella Sonnino- le famiglie hanno aderito con entusiasmo e questo ci ha permesso di fare uno screening di prevenzione e di controllare l’evolversi della situazione sanitaria. È stata un’esperienza utile perché ha permesso di rilevare subito i casi positivi”.

Ora, come molti altri presidi, anche la dirigente del ‘Regina Elena’ pensa già alla ripresa dell’anno scolastico di settembre. “Partiamo un po’ più sollevati rispetto all’anno precedente grazie alla campagna vaccinale. Il 99% del personale scolastico della scuola si è vaccinato e stanno iniziando a farlo anche gli alunni con più di 12 anni- commenta Sonnino- ma ciò non toglie che è sempre bene monitorare con uno screening tutti gli studenti, in particolare i più piccoli”.