IDI: Giannini (Lega): audizione in Commissione Sanità per salvaguardare stipendi di medici e dirigenti sanitari

Più informazioni su

“Quando nel mese di aprile l’Idi è diventato centro Covid, i vertici dell’Istituto, in modo unilaterale e senza consultare le organizzazioni sindacali, hanno annunciato la riduzione dello stipendio di medici e dirigenti sanitari, per un importo di circa mille euro, sospendendo la cosiddetta indennità di esclusività, prevista dal contratto collettivo nazionale.

Mente gli italiani, durante la fase 1, hanno riconosciuto la condotta esemplare del personale ospedaliero, la struttura del Vaticano, già in procedura di amministrazione straordinaria, ha umiliato i suoi dipendenti a cui peraltro deve ancora pagare sette stipendi arretrati”.

Lo dichiara Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega e membro della commissione Sanita’.

“Quaranta giorni fa camici bianchi e dirigenti sanitari – ha aggiuto – hanno chiesto invano un incontro con i responsabili dell’Idi per superare la controversia. Se l’Istituto tace, la Regione non può rimane inerte. E’ per questo che ho chiesto al presidente della commissione consiliare Sanità di convocare al più presto in audizione i vertici e il personale dell’Idi.

Qualcuno, durante la fase più acuta dell’emergenza, ha definito i medici degli eroi. Restituire loro dignità e una retribuzione adeguata, sarebbe il primo passo per valorizzarne l’operato senza cedere alla retorica”.

Più informazioni su