Il 30 gennaio al Mattatoio di Testaccio ‘La Notte delle Idee’

Più informazioni su

Roma – Arriva in Italia ‘La Notte delle idee’, giunta alla quinta edizione e presente in piu’ di 65 Paesi. Il 30 gennaio (ore 18.30-23) al Mattatatoio di Testaccio, a Roma, biologi, climatologi, architetti, performer, astrofisici, filosofi italiani e francesi ci aiuteranno a capire quanto c’e’ da perdere nella crisi climatica, e come possiamo reinventare la nostra relazione con l’ambiente, attraverso tre filoni: esperienze, responsabilita’ e immaginazione.

‘La Notte delle idee’ e’ organizzata dall’Institut français Italia e dall’Ambasciata di Francia, in collaborazione con i Dipartimenti di Scienze e di Architettura dell’Universita’ Roma Tre. Il tema, quanto mai attuale, al centro del dibattito: “Essere vivente”; l’obiettivo: ampliare lo sguardo sul mondo vivente, minacciato di estinzione, facendo dialogare scienziati, protagonisti e testimoni italiani e francesi. Ormai, l’esplorazione della vita non ha piu’ confini, ne’ spaziali, ne’ temporali.

La scienza trasforma la nostra visione delle dinamiche tra le specie e il resto dell’universo. Vivere appare come un processo sempre piu’ complesso, cosi’ come quello creativo, in cui siamo tutti interconnessi. Si parlera’ di esperienze di vita in condizioni estreme, con Cyprien Verseux, astrobiologo, capo missione, nel 2018, allora 27enne, sulla base italo-francese Concordia, una delle basi scientifiche piu’ isolate al mondo, in Antartide, e con Enrico Flamini, planetologo, Chief Scientist dell’Agenzia Spaziale Italiana fino al 2019, e responsabile dell’esperimento Marsis, che ha portato alla sconvolgente scoperta del lago salato sotto la superficie di Marte.

Romain Delahaye, alias Mole’cule, raccontera’ la nascita del suo ultimo album di musica elettronica “-22,7°C” (Millefeuilles/Because) registrato nelle distese ghiacciate della Groenlandia, a Tiniteqilaaq, minuscolo paese di cacciatori. Al termine della serata si potra’ ascoltare il suo dj set techno (qui su Soundcloud ).

Gilles Boeuf, biologo, specialista di oceanologia e di biodiversita’ marina, Presidente del Consiglio scientifico dell’Agenzia francese per la biodiversita’, dialoghera’ con Ferdinando Boero, docente di zoologia e biodiversita’ marina presso l’Universita’ di Napoli Federico II, e Vicepresidente dell’European Marine Board, a proposito della biodiversita’ in pericolo.

Thomas Heams, docente di genomica animale presso AgroParisTech, ricercatore presso l’INRA e autore di Infravies. Le vivant sans frontie’res (Seuil, 2019) dialoghera’ con Daniela Carnevale, docente nel Dipartimento di Medicina Molecolare de La Sapienza, vincitrice del prestigioso progetto di ricerca ERC SymPAthY. Immagineremo un futuro vivibile insieme a Ilaria Gaspari, autrice di Lezioni di felicita’. Esercizi filosofici per il buon uso della vita (Einaudi, 2019) e ad Alexandre Lacroix, filosofo, direttore della rivista Philosophie Magazine, autore del saggio Devant la beaute’ de la nature (Allary e’ditions, 2018), sintesi di una riflessione sul nostro rapporto con la natura.

Sveva Corrado, geologa presso l’Universita’ Roma Tre, esperta di idrocarburi sostenibili, ambiente, innovazione nel settore dell’energia e delle politiche energetiche europee, si confrontera’ con Catherine Mosbach, paesaggista e Philippe Rahm, architetto “climatologo”, entrambi ideatori del progetto Gateway Park a Taiwan, offrendoci nuovi modelli sostenibili.

La serata si concludera’ con l’intervista a Odile Decq, architetto e urbanista, che si e’ distinta sulla scena internazionale grazie a numerosi progetti. Dalle 22 alle 23 Mole’cule, ospite dei locali e dei festival parigini e internazionali piu’ esclusivi, chiudera’ la serata con un dj set techno imperdibile. Tutta la serata verra’ tradotta dal francese all’italiano e dall’italiano al francese.

Più informazioni su