Il nuovo procuratore della Repubblica di Roma è Giuseppe Pignatone

Più informazioni su

    Il nuovo procuratore della Repubblica di Roma Giuseppe Pignatone ha preso possesso oggi del suo ufficio al termine di una cerimonia alla quale hanno partecipato i vertici degli uffici giudiziari, delle forze dell’ordine nonchè i procuratori aggiunti e i pubblici ministeri in servizio nella capitale nonchè rappresentanti dell’avvocatura e del Csm. A presiedere la cerimonia è stato il presidente della V sezione penale Fabrizio Gentili davanti al quale Pignatone ha firmato il verbale di presa di possesso. Nel prendere le redini dell’ufficio del pubblico ministero, Pignatone ha ringraziato «il Consiglio superiore della magistratura per la fiducia accordatami, il ministro della Giustizia e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per le parole spese nei miei riguardi». «Da oggi -ha detto Pignatone- lavorerò in un ufficio di magistrati di grande valore e qualità che sono alle prese con una mole di lavoro, con le risorse che sono sempre meno. Sono consapevole della complessità e della delicatezza dell’incarico che mi accingo a svolgere: il ruolo del pubblico ministero è fondamentale per il servizio che rende ai cittadini, specie ai più deboli». Ad augurare buon lavoro è stato poi il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, che ha assicurato «la massima collaborazione e coordinamento contro una criminalità sempre più diffusa su tutto il territorio nazionale». Saluti di buon lavoro anche dal presidente della Corte d’Appello Giorgio Santacroce, dal procuratore generale Luigi Ciampoli, nonchè dai rappresentanti dell’avvocatura e del Csm.

    Più informazioni su