In Aula ultima variazione bilancio 2020: anche 111 mln per impianti Ama

Roma – Stop momentaneo in Assemblea capitolina alla discussione sul regolamento delle botticelle, che riprendera’ domani con il prosieguo dell’esame degli emendamenti.

Nella seduta odierna l’Aula sara’ impegnata a oltranza per la discussione della proposta 230/2020, l’ultima variazione al bilancio di previsione finanziario 2020-2022, in scadenza di legge oggi, che copre 35 milioni di euro di mancate entrate e programma investimenti per 218 milioni di euro nell’anno 2020.

Si tratta, ha spiegato l’assessore al Bilancio di Roma Capitale, Gianni Lemmetti, “di una variazione non molto complessa, dato che la delibera di salvaguardia aveva gia’ previsto la parte legata agli stanziamenti necessari e anche la parte piu’ difficile rispetto alla corretta determinazione delle entrate, che e’ stata la problematica piu’ grande per il 2020.”

“Questa variazione- ha sottolineato l’assessore- si concentra anche sulle annualita’ 2021 e 2022: abbiamo inserito tutti i fondi vincolati del 2020 con l’indicazione della spesa correlata e abbiamo riorganizzato l’applicazione dell’avanzo di amministrazione in parte corrente.”

“Tra le minori entrate oggetto della variazione ci sono il contributo di soggiorno e il rilascio di permessi ai bus turistici, che sono molto rilevanti rispetto a quanto previsto. Ora siamo in grado almeno di certificare il sostenimento della spesa corrente, anche se non e’ molto alta”.

Nella variazione, ha proseguito Lemmetti, “abbiamo destinato delle risorse per i piani industriali delle partecipate. Abbiamo previsto l’assegnazione di 30 milioni per l’acquisto di autobus per il dipartimento Mobilita’, 25 milioni al dipartimento Patrimonio per l’acquisto di un immobile e 111 milioni al dipartimento Razionalizzazione della spesa per impianti e macchinari per le partecipate a beneficio soprattutto di Ama, che usufruisce anche di un appostamento di 50 milioni a titolo di ricapitalizzazione.”

“Abbiamo infine aggiunto sul titolo II il finanziamento del piano industriale Ama non solo per il 2020 ma anche per il 2021 e il 2022, con 100 milioni nel fondo investimenti impianti per dare continuita’ alla nostra azione”, ha concluso l’assessore.