Quantcast

In Municipio X Pd spaccato, consigliera Welyam diserta primo consiglio

Più informazioni su

Roma – A pochi giorni dalle elezioni, il Pd di Ostia si spacca. L’ipotesi che il presidente appena eletto Mario Falconi nomini nella giunta del X Municipio tre assessori che hanno fatto parte dell’amministrazione di Andrea Tassone, il minisindaco dimessosi nel 2015 e condannato in via definitiva nell’ambito dell’inchiesta Mondo di mezzo, ha dilaniato il partito tanto che la questione non solo è finita sul tavolo del segretario Enrico Letta ma avrà anche ripercussioni nelle istituzioni del litorale capitolino.

Margherita Welyam, giovane consigliera del Pd eletta in X Municipio e animatrice della protesta contro la nuova Giunta insieme al collega Raffaele Biondo, ha annunciato infatti che non parteciperà alla prima seduta del nuovo parlamentino di Ostia: “Sono una Consigliera eletta, ho l’onere e l’onore di rappresentare i cittadini e il territorio e andrò in Consiglio a dare concretezza alle battaglie che negli anni abbiamo perseguito assieme alla cittadinanza. Ma non oggi! Non mi presenterò alla prima riunione del Consiglio Municipale”.

Il motivo? “Sono amareggiata dalle vicende delle ultime settimane- ha detto l’esponente Dem- dalle forzature, dall’assenza di dialogo, dagli insulti alle forme democratiche messi in atto da un Partito locale che anziché cogliere l’elezione di due giovani consiglieri come un’opportunità di discontinuità, ha preferito barricarsi in dinamiche passate, che nulla di positivo possono restituire al nostro territorio. Non posso permettere che quanto accaduto passi inosservato e scompaia in un nulla di fatto”. (Agenzia Dire)

Più informazioni su