Quantcast

Inaugurato hub vaccinale in Istituto Superiore Antincendi

Più informazioni su

Roma – Garantire ai Vigili del Fuoco mobilitati nelle emergenze la logistica e il supporto tecnico, socio-sanitario e psico-sociale. È questo il primo obiettivo dell’accordo siglato oggi a Roma da Croce Rossa Italiana e Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. A firmare il protocollo stamattina, nella sede dell’Istituto Superiore Antincendi a Roma, sono stati il Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, l’ingegner Fabio Dattilo, alla presenza del Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, il prefetto Laura Lega.

L’accordo consolida la sinergia tra le due organizzazioni iniziata nel novembre 2018 con un’intesa che aveva individuato ambiti collaborativi per operazioni di ricerca e soccorso, supporto psico-sociale, logistica in emergenza e per attivita’ di formazione reciproca.

Il supporto della Croce Rossa Italiana a favore dei Vigili del Fuoco si esplichera’ sia in tempo ordinario, ossia in fase di preparazione (manutenzione delle attrezzature costitutive dei campi base e formazione congiunta sul montaggio dell’intero sistema), che in emergenza, con il caricamento, il trasporto, il montaggio delle attrezzature e anche la gestione del campo base con annesso servizio socio-sanitario.

Nel caso di rilevanti eventi che necessitino l’intervento del personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco per la prevenzione o la valutazione di un eventuale disagio legato a una sindrome da stress post evento critico, la Croce Rossa Italiano mettera’ a disposizione propri team di psicologi dell’emergenza per il supporto psicologico.

Previsti interventi formativi mirati alla professionalizzazione del personale della Croce Rossa Italiana, con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che fornira’ personale qualificato per la formazione nell’ambito di percorsi organizzati dalla Croce Rossa mirati a formare e addestrare volontari e dipendenti per acquisire le competenze necessarie per operare a supporto dei Vigili del Fuoco stessi su scenari complessi, come ad esempio in attivita’ di ricerca e soccorso con impiego di unita’ cinofile, nel caso di soccorsi in acqua o tra le macerie, in operazioni NBCR (ambito nucleare, biologico, chimico, radiologico).

È stato inaugurato stamattina nella sede dell’Istituto Superiore Antincendi il nuovo centro vaccinale, frutto anche questo dell’accordo tra Vigili del Fuoco e Croce Rossa Italiana, che mettera’ a disposizione medici e infermieri per eseguire le vaccinazioni, fino a cinquecento ogni giorno, e tamponi anche molecolari. Questi ultimi saranno processati presso il nucleo NBCR del comando di Roma, in collaborazione con il personale dell’esercito.

“È una forte emozione oggi poter sottoscrivere questo accordo. Con il Corpo dei vigili del fuoco- ha dichiarato il Presidente della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca- ci incontriamo in tanti scenari d’emergenza e nel tempo abbiamo avuto modo di conoscerci, lavorare fianco a fianco.”

“In ogni circostanza la Croce Rossa ha potuto toccare con mano la professionalita’ dei Vigili del fuoco, l’umanita’ che mettono in ogni intervento e la preparazione che li contraddistingue. Ed e’ proprio la formazione cio’ che ci unisce e su cui, insieme, possiamo davvero fare la differenza.”

“Questo accordo e’ un passo in avanti per la CRI ed e’ un arricchimento nella risposta all’emergenza perche’, formandoci insieme, possiamo dare una risposta piu’ efficace ai bisogni della popolazione in tutte le occasioni in cui saremo chiamati a lavorare fianco a fianco.

“Vigili del Fuoco e Croce Rossa Italiana lavorano fianco a fianco e oggi e’ il suggello di cio’ che abbiamo sempre fatto insieme”, ha detto il capo del Corpo Fabio Dattilo.

“Ogni giorno il personale si trova sul campo, un giusto complemento a servizio dellla gente. Andiamo entrambi al cuore dei problemi e come Vigili del Fuoco siamo onorati di questa rinnovata sinergia”.

“Due organizzazioni complementari nelle funzioni, una consapevolezza che rappresenta anche il metodo su cui si e’ sviluppato l’accordo di oggi”, ha detto il capo Dipartimento Laura Lega. “È un percorso virtuoso che rafforza la saldatura fatta nel tempo e che ribadisce una sinergia che Croce Rossa Italiana e Vigili del Fuoco hanno sempre avuto specie sugli scenari”.

Più informazioni su