RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Incidenti stradali: Palmieri, a Roma è una mattanza

Più informazioni su

«Bisogna fermare la mattanza che si perpetua giorno dopo giorno a Roma. Le norme ci sono, esiste un Codice della strada, purtroppo sconosciuto ai più, mancano però i controlli e la cultura della sicurezza stradale».

Lo ha dichiarato Antonello Palmieri, presidente dell’associazione ROMANUOVA, commentando i dati provvisori della Polizia locale, diffusi oggi, sui sinistri avvenuti nei primi tre mesi di quest’anno.

«Più di 11 morti al mese, di cui 6 pedoni; 81 incidenti e 35 feriti al giorno, rappresentano una realtà tragica di cui dobbiamo vergognarci e che ci dovrebbe far aprire una seria riflessione su quanto di folle avviene quotidianamente per le vie di Roma. E bisogna aggiungere che i dati comunali non tengono conto del raccordo anulare e dei tratti autostradali cittadini, altrimenti il quadro sarebbe ancora più fosco», ha spiegato Palmieri.

«I decessi sono aumentati rispetto al 2017, e non c’è da stupirsi, visto quello che accade sulle strade, già pericolose per le buche. A Roma chiunque può fare qualsiasi cosa, certo dell’impunità. La stragrande maggioranza dei guidatori chatta al volante, per il semplice fatto che nessuno controlla, ergo: nessuno multa. I semafori non danno il tempo ai pedoni di attraversare. E potremmo continuare a lungo», ha aggiunto Palmieri.

«Finiamola col Far West, è urgente ripristinare i controlli sulle strade», ha concluso Palmieri.

 

Più informazioni su