RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Inizia consiglio su Multiservizi: lavoratori in piazza e litigi in aula

Roma – È iniziata tra liti e polemiche l’Assemblea capitolina straordinaria sulle problematiche della Roma Multiservizi Spa, mentre in piazza del Campidoglio monta la protesta del lavoratori che, pettorine gialle indosso, hanno tappezzato la scalinata dell’Ara Coeli con bandiere dei sindacati – Filcams Cgil, UilTrasporti, Fist Cisl, Usi – e cartelli contro l’amministrazione M5S: ‘La gara d’appalto e’ una trappola’, ‘Chiediamo internalizzazione, ci date precarieta’: questa e’ la vostra onesta”, e ancora ‘Chi di daspo ferisce di arresto perisce’, con chiaro riferimento al presidente dell’Aula sospeso dalla carica ed espulso dal Movimento, Marcello De Vito, che piu’ volte aveva strozzato le rimostranze dei dipendenti della municipalizzata espellendoli dall’Assemblea.

Il primo punto di scontro tra maggioranza e opposizione e’ stato l’intervento di apertura, affidato dalla Giunta al direttore generale Franco Giampaoletti. Immediatamente e’ arrivato il richiamo al regolamento del consigliere di Sinistra X Roma, Stefano Fassina, che ha chiesto la presenza dell’assessore a Bilancio e Partecipate, Gianni Lemmetti.

A quel punto il vicepresidente dell’Aula, Enrico Stefano, ha sospeso la seduta per convocare una conferenza dei capigruppo, ma all’arrivo di Lemmetti in Assemblea e’ scattato un acceso battibecco tra i due, insulti compresi, davanti agli occhi dei lavoratori e degli altri consiglieri. Al momento la seduta e’ ancora sospesa.