Quantcast

Italia Viva: campagna elettorale Raggi basata su sgombero campo nomadi

Roma – “L’episodio di ieri relativo allo sgombero di parte del campo nomadi di Castel Romano con conseguente trasferimento di persone sgomberate presso una struttura dell’ASL Roma 1 adibita alle quarantene Covid rischia di creare una emergenza nell’ emergenza, e la responsabilita’ e’ tutta del Sindaco che, ricordiamo, e’ autorita’ sanitaria locale. In tempo di pandemia non si possono prendere decisioni attempate a scopi puramente elettorali”. Cosi’ in una nota Marco Cappa e Eleonora De Santis coordinatori cittadini insieme a Ettore Luttazi delegato alle istituzioni e enti locali, di Italia Viva Roma.

“Il delegato alla sicurezza di Roma Capitale Marco Cardilli parla di procedura regolare, ma omette il fatto che questo trasferimento grava, e anche molto, anche sui costi del servizio sanitario e di fatto si utilizza una struttura dedicata ai contatti di caso quindi disciplinata da regole ben precise ad uno scopo diverso solo per fare campagna elettorale, e infatti l’ASL Roma 1 ha diffidato il Campidoglio.”

“Ancora una volta si fa campagna elettorale sulla pelle dei cittadini, ma stavolta davvero oltre ogni limite. Si faccia presto e si trovino le adeguate soluzioni attraverso la collaborazione tra Campidoglio e Regione”. Cosi’ concludono gli esponenti romani di Italia Viva.