Quantcast

IV, Anzaldi: perchè candidati sindaco non parlano di emergenza cinghiali?

Roma – “I cittadini romani sono sempre più preoccupati per l’emergenza cinghiali. Perché la campagna elettorale, a dieci giorni dal voto, continua ad ignorare questa situazione? Perché i candidati a sindaco non dicono con chiarezza in che modo risolverebbero?”

“Forse non vogliono affrontare un tema scomodo e impegnarsi su una questione che diverrebbe immediatamente verificabile fin dal primo giorno dopo l’elezione? La sindaca Raggi non sa fare altre che scaricare la colpa sugli altri, invece di intervenire finché è in carica? Perché non usa i suoi poteri per tutelare la sicurezza dei romani?”. Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi.

“Ci sono rischi- prosegue Anzaldi- per l’incolumità delle persone, c’è la paura a mandare per strada da soli i propri figli oppure ad accompagnare fuori i propri cani con il timore che possano essere aggrediti dai branchi che girano indisturbati in particolare a Roma Nord.”

“Ogni giorno si moltiplicano le denunce, anche di persone note come attori e artisti, i video dei cittadini, le cronache della stampa. Possibile che nessuno faccia o dica nulla? Possibile che le istituzioni preposte non si muovano e che i candidati non dicano come intendono risolvere?”.