Quantcast

IV, Nobili: voto dimostra che Italia Viva non vale il 2%

Roma – “Chi non vota sbaglia sempre perché delega le decisioni agli altri. Complimenti a chi ha vinto. Detto questo se ci pensate la nostra è una condizione molto svantaggiosa: siamo un partito piccolo, leggero, non organizzato, che ha un voto d’opinione e non di struttura, tutti ci danno al 2% nei sondaggi e invece siamo molto soddisfatti perché in un’elezione di un collegio uninominale, quindi di per sé già bipolare, noi in mezzo da soli con il nostro simbolino siamo riusciti a prendere il 13% questo perché le idee che portiamo avanti forse uno spazio politico lo hanno anche grazie all’azione del Governo Draghi. Tutto questo vuol dire che Italia Viva non vale il 2% che ci attribuiscono”. Lo dice Luciano Nobili, deputato e responsabile organizzazione nazionale di Italia Viva, intervenuto nel programma Gli Inascoltabili in onda su New Sound Level fm90. (Agenzia Dire)