Lazio: 210 nuovi contagi e 6 decessi

Roma – “Oggi registriamo un dato di 210 casi di positivita’ e un trend che si conferma sotto al 10% per il secondo giorno consecutivo. Piu’ del 40% dei casi di oggi sono concentrati nelle province di Frosinone e Rieti (88 casi) e la maggioranza di questi casi e’ legata ai cluster delle case di riposo e residenze per anziani, mentre il dato di Roma citta’ e’ il piu’ basso da inizio settimana con 38 casi e per la prima volta ci sono ospedali nella capitale, come il San Giovanni, che nelle ultime 24h non hanno preso in carico nessun paziente positivo al COVID”. E’ quanto riferisce in una nota l’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato, al termine dell’odierna videoconferenza della tsk force regionale Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesu’.

“Questi dati ci dicono che non bisogna abbassare la guardia, dobbiamo assolutamente continuare nelle misure di contenimento e nella piu’ alta sorveglianza delle strutture per anziani che oggi rappresentano la vera frontiera dell’epidemia nella nostra regione- spiega D’Amato- Proseguono i controlli in tutta la regione sulle Case di Riposo in collaborazione con le Prefetture. Continuano ad essere in aumento i guariti che nelle ultime 24 ore salgono di 36 unita’ arrivando a 200 totali. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 7.491 e si dimezzano i decessi che sono 6”.

“Aumentata la rete dei laboratori con Viterbo, l’A.O. San Camillo, l’A.O. San Giovanni e l’Istituto Zooprofilattico per sopperire con scorte autonome alla difficolta’ dell’approvvigionamento dei reagenti e dei kit estrattivi- continua D’Amato- Accordo infine tra l’Ospedale pediatrico Bambino Gesu’ e il Policlinico Umberto I per la gestione in sicurezza dell’oncologia pediatrica. La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid’ in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha gia’ registrato oltre 70 mila utenti che hanno scaricato l’applicazione e 1.800 medici di famiglia e 250 pediatri di libera scelta collegati”.

“Per quanto riguarda infine i DPI – dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 200 mila mascherine chirurgiche, 19.480 mascherine FFP2, 2.450 tute idrorepellenti, 20.500 guanti e 2.400 occhiali e 2620 calzari”.

La situazione nelle Asl e A.O:

Asl Roma 1 – 11 nuovi casi positivi. 787 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Oggi attivi 20 posti letto COVID al padiglione D dell’Ospedale San Filippo Neri. Ulteriori 10 posti letto di terapia intensiva l’1 aprile;

Asl Roma 2 – 10 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 85 anni al Sant’Eugenio. 16 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Pertini disponibili ulteriori 32 posti letto da lunedi’ 30 marzo, di cui 10 di terapia intensiva. Svuotata la Casa di Riposo Giovanni XXIII;

Asl Roma 3 – 17 nuovi casi positivi la maggior parte riferibili alla comunita’ religiosa Servi del Cuore Immacolato di Maria. 7 i pazienti che sono guariti. 782 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Grassi si stanno attivando ulteriori 25 posti letto dedicati, di cui 8 di terapia intensiva COVID, operativo da lunedi’ 30 marzo;

Asl Roma 4 – 15 nuovi casi positivi. 3 i pazienti che sono guariti. 2 i Decessi: un uomo di 90 anni e un uomo di 84 anni, con patologie pregresse. 1.036 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare;

Asl Roma 5 – 16 nuovi casi positivi. 1.146 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Da oggi disponibili ulteriori 9 posti di terapia intensiva. L’Ospedale di Palestrina viene inserito nella rete dedicata a COVID come Spoke sotto la supervisione dell’Istituto Spallanzani per quanto riguarda sicurezza e percorsi. Su Nerola eseguiti oltre 300 tamponi. Da lunedi’ in collaborazione con lo Spallanzani verra’ messo in atto un programma di monitoraggio.

Asl Roma 6 – 23 nuovi casi positivi. Un paziente e’ guarito. Deceduto un frate trappista di 82 anni con grave patologie pregresse. 47 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale dei Castelli saranno attivati ulteriori 70 posti dedicati. Entro domani disponibili ulteriori 9 posti COVID. Avviate verifiche su piu’ della meta’ delle strutture per anziani del territorio;

Asl di Latina – 14 nuovi casi positivi. 2.537 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale di Gaeta operativi 12 posti letto dedicati. All’Ospedale Goretti di Latina da martedi’ 31 marzo saranno attivati 6 posti di rianimazione COVID.

Asl di Frosinone – 42 nuovi casi positivi di cui 25 riferibili ai cluster di Veroli e Cassino, prosegue la nota. Su entrambi e’ in corso un lavoro insieme alla Asl di separazione dei percorsi e messa in sicurezza di pazienti e operatori. 3 i pazienti che sono guariti. 2 decessi: uomo 64 anni e uomo 80 anni all’Ospedale Spaziani, entrambi con patologie pregresse. 149 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Spaziani di Frosinone da attivare ulteriori 5 posti letto di terapia intensiva e ulteriori 20 di degenza ordinaria COVID; Asl di Viterbo – 14 nuovi casi positivi. 980 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivati ulteriori 30 posti di malattie infettive e ulteriori 12 posti di terapia intensiva entro il 30 marzo all’Ospedale Belcolle. Il 31 marzo partira’ il laboratorio per il test COVID a Viterbo.

Asl di Rieti – 46 nuovi casi positivi in prevalenza sui cluster delle Case di Riposo su cui la Asl assieme alla task force regionale sta lavorando per la messa in sicurezza, l’isolamento e la separazione dei percorsi. 11 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Entro oggi saranno attivati ulteriori 18 posti letto e 2 posti di terapia intensiva COVID all’Ospedale De Lellis.

Continuano i controlli su tutte le Case di Riposo dell’intera provincia;

Policlinico Umberto I – Completati i lavori al Covid Hospital 5 Eastman. Da lunedi’ 30 marzo 5 posti letto di terapia intensiva. Attivo servizio di supporto psicologico per operatori e pazienti. Accordo con il Bambino Gesu’ per la presa in carico in sicurezza per l’oncologia pediatrica a partire da lunedi’;

Azienda Ospedaliera San Giovanni – Oggi nessun nuovo paziente positivo preso in carico. 20 posti letto di pneumologia e 20 posti di sub intensiva a disposizione della rete entro il 30 marzo. Dal 7 aprile sara’ attivato il laboratorio h24 per il test Covid

Azienda Ospedaliera Sant’Andrea – Attivi da questa mattina ulteriori 25 posti letto dedicati a Covid. Attivo servizio psicologico per cittadini e operatori h24; Policlinico Gemelli – Operativi ulteriori 43 posti letto di malattie infettive e entro il 30 marzo ulteriori 38 posti di terapia intensiva al Covid Hospital 2 Columbus;

Policlinico Tor Vergata – Operativo il Covid Hospital 4 Tor Vergata. Da lunedi’ 30 marzo disponibili ulteriori 10 posti di terapia intensiva. Da oggi ulteriori 20 posti letto di malattie infettive. Entro martedi’ 31 marzo apriranno ulteriori 21 posti letto. Attualmente attivi 123 posti di degenza ordinaria e 20 di terapia intensiva;

Azienda Ospedaliera San Camillo – Da oggi attivi ulteriori 10 posti di terapia intensiva e 10 posti di degenza ordinaria dedicati a Covid. Domani ulteriori 10 posti dedicati. Dal 1 aprile sara’ attivato il laboratorio per il test Covid.

Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ – nuovo ricovero paziente positivo a Palidoro, conclude la nota. Disponibilita’ ad accogliere al Gianicolo pazienti oncoematologici dal Policlinico Umberto I;

Universita’ Campus Bio-Medico – Sara’ attivato il Covid Center con 9 posti letto di terapia intensiva dal 1 aprile e 31 posti letto ordinari di cui 7 sub intensivi entro il 20 aprile