Quantcast

Le ragazze di Prime Minister incontrano Muroni e Bonafoni

Più informazioni su

Roma – Continuano le lezioni della Scuola di Politica apolitica e apartitica per giovani donne Prime Minister con la quinta lezione romana dal titolo ‘Sono Locale – Fare politica nel tuo territorio: il cambiamento parte dal basso’. Appuntamento Sabato 17 Aprile per la prima volta in presenza, nel rispetto delle regole anti-Covid, a Villa Borghese, nelle vicinanze di Piazza di Siena.

Le 36 studentesse, iscritte al programma, incontreranno Rossella Muroni, parlamentare di ‘Facciamo Eco’ alla Camera dei Deputati ed ex presidente di Legambiente, che parlera’ di come le politiche territoriali possano davvero imprimere un cambiamento sulle comunita’ in cui operano.

Con le ragazze anche Marta Bonafoni, Consigliere regionale Lazio con un intervento sull’ applicazione del Community engagement come modalita’ concreta per ascoltare le comunita’, attivare un dialogo costruttivo e pianificare azioni concrete partendo dagli input della comunita’ locale.

Nei precedenti incontri le ragazze si sono confrontate su diversi temi quali il ruolo delle donne in politica, l’odio online, le materie STEM e i pregiudizi di genere. Partendo dagli interventi in aula le studentesse si stanno cimentando nello sviluppo di progetti di attivismo sociale che le vedranno protagoniste nei prossimi mesi.

Oltre agli stimoli di speaker autorevoli e competenti nei loro rispettivi settori le studentesse di Prime Minister Roma sono seguite da un gruppo di 12 volontarie che mettono a disposizione le loro competenze e la loro passione per trasferire alle giovani Primers nozioni fondamentali per la realizzazione di progetti concreti che portino un cambiamento reale.

“Quello della parita’ di genere e’ un cammino ancora lungo, che non avanzera’ da solo, senza la nostra spinta- dichiara in una nota Anna Esposito, avvocata, legale D’Impresa e volontaria Prime Minister- In ogni generazione le donne hanno lottato per ottenere piu’ diritti: ora tocca a noi fare qualcosa da consegnare alle future generazioni di donne. Prime Minister e’ per me, come volontaria, il progetto piu’ bello e prezioso in cui potessi credere, diventato una fonte continua di stimoli, di crescita e di legami”.

“Vedere l’entusiasmo e la passione di queste ragazze per gli argomenti che trattiamo e’ bellissimo- aggiunge Giusi Cerfeda, manager di una multinazionale e anche lei parte del gruppo di volontarie- voglio con il mio contributo supportare le ragazze affinche’ prendano consapevolezza del loro potenziale, del loro possibile ruolo in un futuro non lontano ma allo stesso tempo le aiuto a riconoscere i tanti pregiudizi che permeano la nostra societa’ e che vanno sradicati con determinazione….e chissa’ che fra pochi anni anche mia figlia possa partecipare ad un programma del genere”.

La chiusura del programma e’ prevista per il 10 luglio, giorno che vedra’ le studentesse cimentarsi nella presentazione del loro progetto ad un board guidato da Francesca Cavallo, madrina d’eccezione per la Graduation Cerimony.

Più informazioni su