Quantcast

Lega, Becchetti: su apparentamento Gualtieri cambia idea

Roma – “Eccola svelata la faccia dell’oscuro funzionario di partito, più preoccupato per la poltrona che per il futuro della città: pochi giorni fa urlava che non esistevano spazi per apparentamenti con il M5S al ballottaggio.”

“Oggi, Gualtieri, l’amico di Conte e fratello di Zingaretti ,dice il contrario. Altra presa in giro, che fa il paio con la farsa delle primarie pilotate. Dopo i dilettanti, Roma non merita un governo di poltronari professionisti più interessati al titolo che al rilancio della Capitale”. Lo dichiara il coordinatore romano della Lega, Alfredo Becchetti.