Quantcast

Lega, Bordoni: caos cremazioni, Lega chiede consiglio straordinario

Roma – “Servizi Cimiteri capitolini, sui giornali e nei manifesti in giro per la citta’ e’ apparso il dolore di chi, ad oggi, dopo mesi non e’ riuscito ancora a dare una degna sepoltura alla propria madre; ma non e’ un caso isolato e quello che sta accadendo a Roma ha dell’incredibile: sul caos cremazioni da parte della Lega e’ pronta la richiesta per un Consiglio straordinario perche’ le rassicurazioni di Ama e gli interventi tampone della Raggi sono stati del tutto inadeguati”. Cosi’ in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier, Davide Bordoni.

“Gli uffici amministrativi- aggiunge- non riescono piu’ a stare al passo con il numero delle pratiche di cremazione, su 8mila Comuni italiani, il comune di Roma e’ un’eccezione in negativo, che sta determinando situazioni di negligenza e disattenzioni assolutamente intollerabili.”

“Il blocco delle cremazioni e le mancate manutenzioni nei cimiteri capitolini sono causa di una cattiva gestione di Ama da parte della giunta Raggi, si contano ormai oltre 1000 salme depositate tra il cimitero Flaminio e il Vernano; una vergogna che si aggiunge all’incapacita’ manifesta della giunta capitolina e costituisce una grave offesa per ogni cittadino romano.”

“C’e’ stato tutto il tempo per intervenire. Non e’ stato fatto nulla, solo annunci di cose, nella realta’, mai fatte. Per il bene di Roma chiediamo un Consiglio straordinario che metta la Raggi e la sua Giunta di fronte al fatto compiuto e alle proprie responsabilita’”.