Quantcast

Lega, Bordoni: catrame Lungotevere, dubito Soprintendenza approvi

Roma – “Colata di asfalto sul lungotevere, la sindaca ha fretta di fare rattoppi per chiamarli lavori? Il Comune cosi’ facendo danneggia e rovina il paesaggio e il passaggio di pedoni e ciclisti a causa della posa di una lunga striscia di catrame lungo le banchine del Tevere da Castel Sant’Angelo”. Cosi’ il consigliere capitolino della Lega Davide Bordoni in una nota.

“Roma- ha aggiunto- ha bisogno di un vero piano di manutenzione stradale. Il Comune, invece, a seguito delle immagini scandalo della colata di catrame, accampa giustificazioni di vario genere che si riassumono nella frase ‘lavori in corso’; curioso che si proceda sempre con interventi spot e a sfondo ideologico: l’intervento sulle banchine e’ un mix di incompetenza a vari livelli che oltre a rappresentare un danno estetico mette anche a rischio la sicurezza: il bitume steso in quel modo produce grandi quantita’ di brecciolino e materiale a terra scivoloso e pericoloso per chi passa di li’. Invece di scusarsi ci si assuma la responsabilita’ dell’opera e si ottenga un parere nero su bianco della Soprintendenza sull’opportunita’ di questo progetto di cui dubito essere stata messa al corrente”.