Quantcast

Lega, Bordoni: ciclabili realizzate in maniera approssimativa

Roma – “Ci deve essere un sistema integrato della mobilità ed è quello che oggi a Roma manca completamente. Se il trasporto alternativo all’automobile non viene realizzato in continuità con quello già esistente e in armonia con il trasporto pubblico e privato rischia di servire davvero a poco.” Così il consigliere capitolino della Lega Davide Bordoni.

“Nel rapporto del Forum internazionale dei trasporti dell’OCSE la Capitale risulta una delle città più pericolose per i ciclisti: cumuli di rifiuti a bordo pista in prossimità dei contenitori strabordanti, buche lungo il percorso, restringimenti causati dalla vegetazione invasiva e ostacoli di ogni tipo dalle reti arancioni per segnalare la necessità di interventi mai realizzati fino all’interruzione sul viadotto sulla Magliana dove la ciclabile sbuca in mezzo alla Roma-Fiumicino.”

“Piste datate sempre più impraticabili e quelle di nuova realizzazione gettano nel caos le strade a grande viabilità o scorrimento veloce. A ciò si aggiungono problemi di scarsa sicurezza per i ciclisti non essendo previsti in molti tratti spartitraffico o elementi di separazione tra biciclette e autovetture. La giunta Raggi è diventata maestra nel complicare la vita ai romani senza apportare benefici all’ambiente ed alla circolazione stradale”. Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.