Quantcast

Lega, Bordoni: Raggi permette a Ad Ama di autopremiarsi

Più informazioni su

Roma – “L’intero sistema di governance in AMA non funziona, come non funziona la gestione dei rifiuti che la sindaca Raggi vuole portare avanti. Il suo sbandierato risanamento dei conti dell’AMA viene subito smentito da Stefano Zaghis che mette mano alla macrostruttura di Ama e si nomina Direttore Generale”. Così il consigliere vicepresidente della Commissione capitolina Davide Bordoni della Lega, candidato alle prossime elezioni amministrative.

“L’ennesima triste presa in giro per i cittadini romani che sono costretti a vivere quotidianamente nel degrado di una città abbandonata a sé stessa. Diventando un dipendente a tutti gli effetti, Zaghis blinda la sua posizione e si garantisce una sostanziosa buonuscita. Un premio per l’operato della sua azienda le cui nefaste risultanze sono sotto gli occhi di tutti i cittadini romani.”

“E’ già pronto un esposto alla Corte dei Conti perché la verità è che ormai i conti di Ama sono fuori controllo ed è vergognoso che a poche ore dal voto si pensi di poter fare una cosa del genere.”

“Se la Tari non aumenterà ancora ci chiediamo come verranno portati avanti i tanti progetti presentati da Zaghis. L’amministrazione non sta risanando i conti dell’azienda, l’intenzione è proprio quella di spingere nel baratro la società capitolina per aprire la strada ad un nuovo fallimento”. Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

Più informazioni su