Quantcast

Lega, Politi-Cerquoni: Calenda, libertà vuol dire rispetto

Roma – “Per la sinistra di Calenda la libertà consiste nell’essere obbligati a fare qualcosa, altrimenti si viene posti fuori dal contesto sociale. Per noi, come per Enrico Michetti, la libertà è qualcosa di molto più profondo. Significa interrogarsi sulle paure delle persone, tendergli la mano e avere rispetto anche di ciò che non si condivide.”

“Consigliamo a Carlo Calenda un bellissimo libro di Erich Fromm ‘Fuga dalla Libertà’, così magari, leggendo la prima parte, anche lui, inizia ad intendere, come la supina accettazione di qualcosa, non abbia mai prodotto nulla di buono e duraturo”. Così in un comunicato Maurizio Politi, capogruppo Lega in Assemblea Capitolina e Flavia Cerquoni, dirigente Lega Roma.