Quantcast

Lega, Politi-Cerquoni: dopo levata di scudi associazioni si discute diminuzione Tari

Roma – “Incredibile faccia di bronzo del Campidoglio nella vicenda inerente la tassa sui rifiuti, la cui scadenza è prevista per il 31 luglio. Ci sono volute dimostrazioni e minacce per far capitolare la Raggi sull’inusitato aumento della tassa sui rifiuti.”

“L’assurdità consiste nel fatto che ci chiediamo se c’era veramente bisogno di un’alzata di scudi dei cittadini per vergognarsi di chiedere una tassa su un servizio inesistente.”

“A parer nostro non basta neanche la diminuzione della tariffa, ma per il danno economico subito dai commercianti e per quello esistenziale subito da tutti i cittadini, si dovrebbe ipotizzare una sospensione temporanea di un anno.”

“Ormai ci aggiriamo per le strade di una città sommersa dai rifiuti e infestata da miasmi a causa del caldo stagionale, ma il Sindaco Raggi chiede comunque ai cittadini di buttare il loro denaro in un buco nero che lei e la sua Giunta hanno contribuito ad ingrandire”. Lo dichiarano in una nota, Maurizio Politi capogruppo Lega in Assemblea Capitolina e Flavia Cerquoni dirigente Lega Roma.