Quantcast

Lega, Politi-Cerquoni: rimuovere cartelloni Raggi

Roma – “La Raggi si è fatta prendere la mano dalla campagna elettorale, ma fortunatamente il Corecom è intervenuto intimandole di rimuovere le gigantografie propagandistiche che ineriscono al Progetto Microcredito.”

“Nella delibera del Corecom si specifica che ‘L’esposizione della gigantografia della sindaca Raggi del Comune di Roma Capitale, nell’ambito della mostra Storie di microcredito di Roma Capitale, in periodo di par condicio elettorale, tutt’ora in corso è avvenuta in ‘violazione dell’articolo 9 della legge 28/2000 che disciplina le campagne elettorali’.”

“I cittadini sono diventati un bersaglio da bombardare in qualsiasi momento pur di arrivare alla rielezione, da mesi ormai sulle piattaforme social la Raggi pubblicizza a gran voce ogni piccolo intervento, anche quelli di piccola ordinaria manutenzione, che ad onor del vero rientrano nei doveri di gestore della cosa pubblica.”

“Basta con le grancasse e la fanfara usate negli ultimi mesi di campagna elettorale a copertura dell’assoluto vuoto amministrativo che ha caratterizzato l’amministrazione Raggi. Roma merita costanza e verità”. Lo dichiarano in una nota, Maurizio Politi e Flavia Cerquoni candidati Lega all’Assemblea Capitolina.