Quantcast

Lega, Politi: Teatro Opera, pronti a nuova assemblea straordinaria

Roma – “Siamo pronti a chiedere una nuova riunione straordinaria dell’Assemblea Capitolina per sostenere i lavoratori del Teatro dell’Opera. L’umiliazione riservata ai dipendenti il giorno della presentazione della stagione estiva è la goccia che fa traboccare il vaso: la Raggi per timore di dover rispondere del proprio operato ha fatto intervenire la forza pubblica.”

“Ma questo purtroppo è solo l’ultimo dei tradimenti che stanno subendo i dipendenti del Teatro dell’Opera. Dopo i tagli al personale, giustificati con un fantomatico risparmio, in realtà si è proceduto, alla chetichella, a stabilizzare a tempo determinato personale amministrativo.”

“Salvo poi mettere in atto l’esternalizzazione dei reparti tecnici, in occasione dell’imminente stagione estiva al Circo Massimo. Si è creata quindi l’assurda situazione in cui molto personale specializzato, con contratto a tempo determinato, è senza stipendio da mesi, ma l’Amministrazione impiega personale esterno senza qualifica e senza adeguata formazione per svolgere mansioni tecniche delicatissime o anche per l’allestimento scenico.”

“Basta con il boicottaggio e l’accanimento contro i lavoratori del Teatro, la Raggi deve significative spiegazioni all’Assemblea, non può passare inosservato l’atto di svilimento di una tradizione gloriosa e storica come l’Opera romana messa in atto dagli scellerati pentastellati”. Così in un comunicato Maurizio Politi, capogruppo Lega in Assemblea Capitolina.