Quantcast

Lega: valutare immediata riapertura scuola per fascia 0-6 anni

Più informazioni su

Roma – “Il rientro in zona rossa, innegabilmente grava molto di piu’ su alcune persone rispetto ad altre. Tutte le famiglie dove sono presenti bambini da zero a sei anni, quindi i bambini che andrebbero al nido o alla scuola dell’infanzia, si trovano a dover affrontare tutta una serie di difficolta’ legate alla dipendenza e all’aiuto di cui bambini cosi’ piccoli necessitano continuamente.”

“A ben guardare le possibilita’ per i genitori, se non aiutati dalle istituzioni, sono molto limitate: uno dei due, molto piu’ spesso la donna, deve rinunciare agli impegni lavorativi per sopperire all’assenza del servizio scolastico.”

“Inoltre i pesanti risvolti psicologici che l’isolamento produce sui bambini, soprattutto cosi’ piccoli, spesso e’ visibile fin da subito: scarsa autonomia, desocializzazione, rallentamento nello sviluppo cognitivo.”

“Considerando che il personale scolastico e’ in buona parte gia’ stato vaccinato e che dall’inizio della pandemia i servizi educativi 0-6 sono quelli in cui si e’ verificata la minor percentuale di contagio, chiediamo ai Ministri di valutare in tempi brevi la riapertura degli asili nido e delle scuole dell’infanzia.”

“Questa decisione pesa positivamente a nostro avviso sul piano dei vantaggi per due importanti motivi: evitare che nelle famiglie si verifichi l’abbandono femminile del lavoro, calcolando che dall’inizio della pandemia la maggior parte delle persone che hanno perso il lavoro sono donne, e inoltre a livello pedagogico e psicologico i bambini piu’ piccoli non rinuncino ad un apprendimento equilibrato e sano”. Cosi’ in un comunicato Maurizio Politi, capogruppo Lega in Assemblea Capitolina e Flavia Cerquoni, dirigente Lega Roma.

Più informazioni su