RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Leli (VdC): “XX Municipio, troppo poco 1 agente ogni 1.100 abitanti: serve poliziotto di quartiere”‏

Più informazioni su

“Grazie alla richiesta speciale del Questore di Roma sono in arrivo nella Capitale circa 200 uomini delle forze dell’ordine in più in servizio nelle zone più a rischio. Sicuramente una buona notizia per la città, anche alla luce della recente serie di episodi molto poco da ‘Romanzo’ e anzi molto ‘Criminale’.
Fanno riflettere, in questo senso, alcune statistiche sul numero di agenti di Polizia presenti sul territorio, tornati alla ribalta sulla stampa in un momento di acume della malavita.
Secondo i recenti dati del sindacato Silp, nel Municipio XX – notoriamente il più grande della Capitale con 186 chilometri quadrati di estensione e una popolazione di 170 mila abitanti lungo la Cassia e la Flaminia – sono in servizio solamente 135 agenti. Il rapporto è, per farla breve, di 1 poliziotto ogni 1100 abitanti. Il dato non farebbe incaponire più di tanto la pelle se non fosse messo a confronto con quello dei Municipi del centro della città, dove peraltro il tasso di criminalità è di gran lunga inferiore rispetto alle periferie.
Nel Municipio I (Centro storico) sono presenti ben 6 commissariati con 559 agenti in servizio, con un rapporto quindi di 1 agente ogni 219 persone. Nel Municipio XVII (Prati), con appena 5 chilometri quadrati di superficie, sono presenti ben 258 agenti, con un rapporto di 1 agente ogni 284 cittadini. Nel Municipio II (Parioli) sono presenti ben 3 commissariati, con oltre 206 agenti a vigilare su un territorio della ‘Roma bene’, dove – siamo sicuri – gran parte del personale viene utilizzato per sorvegliare ambasciate e abitazioni di ex politici illustri e grossi diplomatici residenti nel quartiere.
Ebbene, pur se il XX non è di certo primo nella classifica criminale della città, vi sono ‘sacche’ di territorio che necessitano una presenza più massiccia delle Forze dell’Ordine, soprattutto nella lunga distesa di periferia che include zone popolari e ad alta intensità abitativa come Labaro, Prima Porta, Grottarossa e Cesano.
Nel nostro programma elettorale è presente una voce molto importante, quella del Poliziotto e del Carabiniere di quartiere, figure indispensabili che devono tornare a camminare per strade e stradine non solo di Roma nord, ma di tutti i municipi di Roma. Anzi, pardon, di ‘Roma Capitale’. La quale, se così vuole esser degna di chiamarsi, deve prima di tutto essere capitale di tutela e senso di sicurezza dei nostri cittadini”.

Lo dichiara in una nota Vincenzo Leli
Candidato Presidente Municipio Roma XX
Lista civica “Vènti di Cambiemento”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.