Quantcast

Lemmetti: riaperti termini per sconti Tari 2020

Roma – “C’è ancora tempo per usufruire dell’agevolazione del 25% sulla parte variabile della Tari 2020: le categorie commerciali che l’anno scorso hanno subito pregiudizio economico per il Coronavirus potranno presentare entro il 31 dicembre 2021 la richiesta di riduzione della tassa sui rifiuti per l’annualità passata. Allo stesso modo saranno considerate nei termini anche le domande ad oggi già presentate”. E’ quanto scrive su Facebook l’assessore al Bilancio del Comune di Roma, Gianni Lemmetti.

“Con un provvedimento approvato dalla Giunta Capitolina- ha aggiunto- abbiamo voluto dare quest’ulteriore supporto ai commercianti che, a causa della pandemia, hanno avuto difficoltà e non avevano presentato la domanda per la riduzione.”

“Roma Capitale è vicina agli imprenditori e ai negozianti e nei mesi scorsi con l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) abbiamo chiesto al Governo un intervento incisivo per rivedere il sistema Tari e dare un forte sostegno, in questo momento ancora particolare, per esempio abbattendo la tassa quantomeno al fatturato.”

“Quest’anno, 2021, siamo comunque riusciti a raddoppiare l’agevolazione per bar, ristoranti e alberghi con lo sconto del 53,2% sulla parte variabile della tassa grazie alle risorse del decreto Sostegni bis che a fine maggio ha attribuito a Roma Capitale 44,5 milioni di euro per sostenere le attività commerciali colpite dal Covid-19.”

“Una misura che sarà evidente nella seconda bolletta e che, aggiunta alla possibilità di differire il pagamento della Tari 2021, primo e secondo avviso, al 2022, raddoppia il sostegno alle imprese rispetto all’anno scorso”.