Leonori: Comune deve bloccare bando per Casaletto

Roma – Cosi’ in una nota la consigliera regionale dem, Marta Leonori: “Risulta inconcepibile la decisione di Roma Capitale di pubblicare un avviso pubblico per individuare nuovi organismi idonei a cui affidare la gestione della Casa Famiglia Fratelli Lumiere in III Municipio.”

“La casa Famiglia Fratelli Lumiere e’ diventata una vera e propria realta’ di integrazione sociale per tutto il territorio del III Municipio. Da 25 anni e’ una realta’ che, oltre alle attivita’ del centro diurno per utenti con disabilita’, riesce ad offrire anche un servizio come casa famiglia a 8 utenti.”

Prosegue Leonori: “La decisione di pubblicare un nuovo avviso e’ stata maturata dopo l’interruzione del tavolo aperto con la Asl Roma 1, che dal 2002 gestisce la struttura grazie grazie a un protocollo siglato col Comune di Roma, condiviso anche dalle famiglie presenti sul territorio.”

“La pubblicazione di questo bando mette a rischio una bellissima esperienza di inclusione sociale che, negli anni, si e’ consolidata anche grazie ad attivita’ che coinvolgono il territorio, a favore di una grande incognita futura.”

“Nei prossimi giorni presentero’ una mozione in consiglio regionale per far luce su questa vicenda, dando seguito alla commissione trasparenza del Comune di Roma convocata dal Presidente Marco Palumbo sulla questione e alla mozione presentata in III Municipio dalla consigliera Sara Alonzi. Tutte azioni volte a capire le motivazioni reali che ci sono dietro a questa mossa”, ha concluso Leonori.