Leonori: sistema educazione 0-6 anni ridisegnato da legge

Roma – “Oggi in Consiglio Regionale abbiamo approvato, prima regione in Italia, una legge che ridisegna il sistema di educazione e istruzione di bambine e bambini della fascia d’eta’ 0-6 anni. Gli asili nido, i micronidi e le sezioni primavera (cioe’ il ponte tra il nido e la scuola materna) non saranno piu’ intesi come servizi di assistenza sociale ma di istruzione, educazione, gioco e cura dei bambini.”

“Vengono inoltre regolamentati i nidi domestici, comprese le tagesmutter, che possono accogliere fino a un massimo di cinque bambini fra i tre e i trentasei mesi in abitazioni private o in altri contesti di tipo domiciliare, naturalmente nel rispetto di tutti i requisiti igienico-sanitari. L’obiettivo della legge e’ quello ampliare l’offerta per genitori e famiglie e cercare di ridurre al minimo i costi delle rette.”

“La Regione ha finanziato la legge con 48,5 milioni di euro nel triennio 2020-22, e fornira’ sostegno alle famiglie in condizione di disagio socio-economico, con figli disabili e bambine e bambini in affido che non utilizzano i servizi educativi a offerta pubblica per carenza di posti disponibili. Un ringraziamento alla collega Eleonora Mattia, prima firmataria della legge, all’Assessore Alessandra Troncarelli e a tutte le colleghe e i colleghi che hanno collaborato all’approvazione della legge”. Cosi’ in una nota la consigliera regionale dem Marta Leonori