Liceo Nomentano, professori e studenti: più investimenti in istruzione

Più informazioni su

Roma – “La scuola si’, ma non cosi'”. È lo slogan scelto dagli studenti e dalle studentesse del liceo ‘Nomentano’ di Roma che questa mattina hanno manifestato davanti alle sedi centrali e succursali dell’istituto romano. Una “breve manifestazione”, scrivono gli studenti in un comunicato, che si e’ svolta insieme ai docenti nel primo giorno di riapertura per le scuole superiori.

“Abbiamo messo in luce le contraddizioni di una scuola malata da tempo, i cui problemi sono resi solamente piu’ evidenti dall’emergenza Covid”, si legge nel comunicato.

“I problemi strutturali degli edifici, delle classi pollaio e dello scarso numero di docenti di ruolo sono dovuti a decenni di tagli alla scuola, utilizzata come bancomat per finanziare settori meno importanti per la crescita culturale del paese. Siamo qui per dimostrare che il mondo della scuola e’ piu’ che mai unito, docenti e studenti dalla stessa parte, che combattono per una scuola piu’ equa e solidale”.

“Siamo stanchi che il dibattito pubblico si limiti alla divisione in pro Dad e no Dad- concludono- noi vogliamo che grazie ai soldi dell’Unione Europea la scuola sia reinventata e modernizzata, investendo in quella che e’ l’istituzione che si deve occupare della formazione di futuri cittadini e cittadine”.

Più informazioni su